Massaggio Decontratturante

Cerca su Treatwell per Massaggio Decontratturante vicino a te
Se soffri di dolori e tensioni che non si risolvono con un classico massaggio svedese, allora un massaggio profondo del tessuto può essere la soluzione che cerchi! Durante questo trattamento, la pressione è più forte e si concentra sulla zona problematica, quindi puoi provare un po' di disagio. Però ne vale sicuramente la pena, visto che ti permette di alleviare il dolore a lungo termine!

Il massaggio profondo del tessuto viene utilizzato per trattare le tensioni e lesioni croniche dovute ad un uso eccessivo di un arto, come nel caso del gomito del tennista o della sindrome del tunnel carpale. Anche se la tecnica tende ad essere la stessa del classico massaggio svedese, il ritmo è un po' più lento e la pressione applicata è più decisa, perché si concentra sulle zone problematiche. I massaggiatori possono utilizzare avambracci, gomiti, polpastrelli, nocche e mani così da eliminare le aderenze. Queste fasce di tessuto rigido possono provocare dolore e infiammazione, limitando il movimento e la circolazione nel tessuto dei muscoli. Puoi soffrire di irrigidimento di collo e schiena, dolori alle lombari, alle gambe o alle spalle. Il massaggio profondo del tessuto riesce a riallineare i diversi strati di tessuto e curare tendini, legamenti e fascia (lo strato protettivo di tessuti che circondano ossa, articolazioni e muscoli) ma anche i muscoli stessi, così da alleviare la tensione e dare sollievo al dolore.

È ADATTO A ME?

Il massaggio profondo del tessuto solitamente si concentra su un problema particolare, come i dolori muscolari cronici e la riabilitazione dopo una lesione. Sono molti i problemi che possono essere curati in modo efficace, e comprendono: colpo di frusta e lesioni da sforzo ripetuto, problemi posturali e sciatica, lesioni sportive e cadute, tensioni o spasmi muscolari di glutei, tendini posteriori del ginocchio, quadricipiti, romboidi, fascia illiotibiale e schiena. Nella cura del dolore osteoarticolare, questa terapia si è dimostrata più efficace di molte altre alternative, inclusi la terapia con esercizi fisici, farmaci da banco e con obbligo di ricetta, trattamento chiropratico e con agopuntura, dieta e glucosamina. È consigliato anche per il dolore fibromialgico, e spesso si nota subito un miglioramento nella capacità di movimento. I vantaggi non sono solo relativi al dolore e alla muscolatura: il massaggio profondo del tessuto può abbassare la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e i livelli di stress. I massaggi fanno bene alla mente quanto al corpo, ti aiutano a rilassarti e migliorano l'umore.

FA MALE?

Tutto questo sembra magnifico, e quindi ti chiedi: dove sta l'inganno? Il massaggio profondo del tessuto è doloroso? Il gioco vale la candela? Ce la farò a sopportarlo? In alcuni momenti del trattamento, la maggior parte delle persone provano un po' di disagio. È bene saperlo, perché la pressione è profonda e mira direttamente alle aree lesionate o dolorose. Il tessuto cicatriziale viene allentato e i muscoli allungati, i nodi si sciolgono e i substrati dei muscoli riposizionati al giusto posto. Può essere d'aiuto fare un bel respiro, soprattutto quando vengono compresse le aree più tese. È importante informare il massaggiatore su quali sono le aree più dolorose, e se il dolore diventa un po' troppo forte. Potrà così rallentare un po' oppure utilizzare dell'olio per aiutare i muscoli a rilassarsi. Molteplici trattamenti hanno effetti positivi perché aiutano il corpo ad adattarsi.

I vantaggi non sono solo relativi al dolore e alla muscolatura: il massaggio profondo del tessuto può abbassare la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e i livelli di stress.

Dopo un massaggio profondo del tessuto si possono avvertire irrigidimenti o indolenzimenti, ma non si protrarranno per più di uno o due giorni. Un modo per alleviare questi disagi è fare un po' di stretching. Oppure puoi applicare del ghiaccio sulle aree doloranti. Bere acqua aiuta a reidratare i muscoli e ad eliminare le tossine rilasciate durante il massaggio. È meglio evitare attività impegnative subito dopo un massaggio, così come non è bene mangiare pesante prima del massaggio stesso.

BENE A SAPERSI

Il massaggio non dev'essere effettuato direttamente sulla pelle infiammata, infetta o lesionata, con eruzioni o lividi, in caso di ossa deboli o zone con fratture recenti, tumori o ernie addominali. Se di recente sei stata sottoposta ad interventi, chemioterapia o altre cure mediche, consulta un medico prima di fare un massaggio. Il massaggio profondo del tessuto (o altre pressioni di questo tipo) può essere sconsigliato durante la gravidanza (a meno che chi lo effettua sia appositamente formato) e per alcune persone che soffrono di osteoporosi. Il massaggio può presentare problemi se si hanno coaguli di sangue reali o potenziali che possono essere staccati. Il massaggio profondo del tessuto può avere effetti straordinari nell'aumento della mobilità e nel sollievo del dolore cronico.


Condividi questo articolo